Articoli

Celiachia ed erogazione gratuita dei prodotti: si cambia, in base al genere e all’età

Celiachia ed erogazione gratuita dei prodotti: si cambia, in base al genere e all’età

Nuova divisione delle fasce di età, con tetti di spesa più alti per i minori. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di martedì 28 agosto 2018 il nuovo decreto che abroga quello precedente del 2006. Oltre a una nuova divisione delle fasce di età, con differenze tra uomini e donne – il nuovo decreto stabilisce limiti mensili di spesa più alti rispetto al passato per i minori. Ridotti, invece, i tetti di spesa per i soggetti adulti e in particolare per gli anziani over 60.

Continua a leggere

Perché è così importante il calcolo dei carboidrati (CHO) per chi fa l’insulina?

Perché è così importante il calcolo dei carboidrati (CHO) per chi fa l’insulina?

I carboidrati (CHO) sono i principali macronutrienti da cui il nostro organismo ricava l’energia. Secondo le Linee Guida vigenti, circa il 50% delle calorie introdotte durante il giorno deve provenire da carboidrati. Ogni grammo di CHO apporta 4 calorie. Vanno preferiti i carboidrati complessi (amidi: farina, pasta, pane, patate, legumi); non più del 10% dovrebbe provenire da zuccheri semplici (saccarosio, fruttosio, glucosio, lattosio, maltosio, etc).

Continua a leggere

Grassi buoni e grassi cattivi: quali alimenti?

Grassi buoni e grassi cattivi: quali alimenti?

Alcuni consigli di base che la Società Italiana di Diabetologia ha presentato al Congresso SID Rimini 2018, inseriti all’interno di un Position Paper sui grassi alimentari. Ecco le raccomandazioni per poter scegliere in modo consapevole i grassi (lipidi) amici della salute e per ridurre o ancor meglio evitare quelli che aumentano il rischio di diabete tipo 2 e di malattie cardiovascolari.

Continua a leggere

Diario indiano - In bicicletta col diabete di tipo 1

Diario indiano - In bicicletta col diabete di tipo 1

L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle spezie che coprono totalmente il sapore degli alimenti.

Continua a leggere

Non arrendersi al diabete

Il primo Autore, dr. Florio Cocchi è un Medico di Base a Genova e Specialista in Scienza dell’Alimentazione. Nel libro, propone una serie di consigli pratici e accorgimenti che, oltre a combattere il diabete di tipo 2, aiutano a riportare il cibo alla sua autentica dimensione, quella del nutrimento.

Continua a leggere

L'Iran del velo, dei datteri e dei materassi per terra: bici-diario col diabete di tipo 1

Nel giro di quarantacinque lunghi giorni, insieme a Riccardo, ho pedalato quasi 2000 km di Iran, da Nord a Sud, avendo modo di vedere panorami mozzafiato, visitare tantissime città e villaggi, dai più anonimi alle magnifiche Esfahan e Shiraz, farci incantare della raffinata architettura persiana, mangiare piatti locali (purtroppo  poco vari) e conoscere un numero spropositato di iraniani.

Continua a leggere

Pro e contro dei principali metodi di cottura

Occorre avere maggiore consapevolezza sul fatto che il metodo di cottura può avere un effetto molto importante sulla promozione della salute e la prevenzione di patologie croniche come il diabete di tipo 2, l'ipertensione arteriosa, i tumori.

Continua a leggere

Abbasso l'indice glicemico

Abbasso l'indice glicemico

Il libro sottolinea quanto sia importante sostituire farine raffinate, zucchero bianco, cibi industriali con prodotti integrali, con dolcificanti naturali come stevia, agave, cocco, betulla e miele d'acacia, con cereali e pseudocereali come quinoa, amaranto, grano saraceno, orzo e avena.

Continua a leggere

Cereali integrali: raccomandazioni e consigli per il consumo

In tutto il mondo, gli esperti di nutrizione raccomandano da sempre di seguire una dieta bilanciata basata principalmente su cereali, legumi, ortaggi e frutta ma solo da qualche anno mettono l'accento sull'importanza del consumo di cereali integrali.

Continua a leggere

Lupini, salute e diabete di tipo 2: approfondimenti e consigli.
,

Lupini, salute e diabete di tipo 2: approfondimenti e consigli

Il consumo di lupini è associato con un minor rischio di sviluppare sovrappeso, obesità, diabete e disturbi cardiovascolari. Il loro consumo regolare consente di ridurre gli alimenti di origine animale, che apportano maggiori quantità di grassi saturi e colesterolo.

Continua a leggere

Svogliati ed affamati: giochiamo con il gusto

Ambra Morelli, dietista, intrattiene i bambini insegnando loro un modo nuovo di giocare insieme con il gusto, con riflessioni, esperimenti e assaggi critici, assaggi al buio, giochi con gli alimenti e indovina cosa mangi. Un modo diverso per avvicinare i bambini al cibo e creare un rapporto positivo e salutare con gli alimenti.

Continua a leggere

Diabete 2 - In tavola durante le feste di Natale: consigli e ricette

Mangiare sano si può anche durante le feste. E' un comportamento che dovrebbero seguire tutti ma in particolare i soggetti affetti da diabete di tipo 2.

Continua a leggere

Come usare la Curcuma in cucina: idee e consigli pratici

In cucina la curcuma non fa parte della tradizione culinaria italiana e spesso le persone non sanno come inserirla sulla loro tavola ma i benefici di questa spezia sono tali da consigliarne l'uso anche nella dieta mediterranea e non solo per chi ama i sapori esotici e quindi fare un tentativo per imparare ad utilizzarla al meglio

Continua a leggere

L'acqua fornita dagli alimenti

Frutta fresca, ortaggi, verdura, latte: oltre 85%. Pasta e riso cotti: 60-65%. Carne, pesce, uova: 60-80%. Formaggi freschi, gelati, salumi: 40-60%.

Continua a leggere

Nepal e India

I giorni in Nepal sono stati all'insegna della vita rurale, semplice e di campagna. Prestavo servizio di volontariato in uno sperduto villaggio di poche anime alle porte del parco nazionale di Shivapuri, a circa due ore dalla capitale Kathmandu.

Continua a leggere

Tibet e Nepal

Per ora il diabete ne ha tratto enormi benefici, ho ridotto le unità di insulina e i valori glicemici, ora monitorati nuovamente dal sistema di monitoraggio continuo speditomi dall’Italia.

Continua a leggere

Indice glicemico e carico glicemico: significato, differenze e vantaggi

L’indice glicemico è un parametro elaborato agli inizi degli anni ’80 dal prof. Jenkins dell’Università di Toronto che classifica gli alimenti in base alla loro influenza sul livello di glucosio nel sangue (glicemia).

Continua a leggere

Italiani: poca prevenzione

Gli italiani credono di conoscere il diabete: non si sentono a rischio e in questo modo non fanno la giusta prevenzione. Esiste quindi un forte divario tra la conoscenza reale della malattia e i corretti comportamenti preventivi, divario che porta a sottovalutare il rischio individuale soprattutto quando il diabete è asintomatico.

Continua a leggere

I protidi (proteine)

Le proteine rappresentano il materiale strutturale fondamentale di ogni cellula del corpo. Escluso il contenuto in acqua, esse rappresentano la seconda porzione costituente del corpo.

Continua a leggere

Abbassare il rischio di diabete con una corretta alimentazione

Nel corso del forum nazionale Panorama Diabete, della Sid (Società Italiana di Diabetologia), che si è appena concluso a Riccione, gli specialisti del settore hanno confermato che una dieta appropriata riduce il rischio di contrarre la malattia e può aiutare i malati a tenere sotto controllo la glicemia.

Continua a leggere

Più verdura nella dieta: anche Coldiretti contro l’obesità

Nel corso dell’Obesity Day Coldiretti ha evidenziato la diminuzione del consumo di frutta e verdura in Italia, passato in dieci anni da 450 chili per famiglia a 350, e il preoccupante aumento nello stesso periodo, dell’incidenza di obesità e sovrappeso nella popolazione (arrivato a oltre il 46%)

Continua a leggere

Meno colesterolo nelle uova?

Le uova prodotte oggi in America, rispetto a quelle prodotte nel 2002 sono migliorate in quanto contengono il 14% in meno di colesterolo e il 64% in più di vitamina D, questo secondo i risultati di uno studio dell’Agricultural Research Service del Dipartimento dell’Agricoltura statunitense.

Continua a leggere