Il diabete raddoppia il rischio di patologie cardiovascolari

L’aula magna del Parco Tecnologico dell’Irccs Neuromed di Pozzilli (Isernia) ha ospitato il convegno ‘Aspetti terapeutici e problematiche riabilitative delle Patologie cerebrovascolari’; nel corso della prima sessione la responsabile del Centro di Diabetologia dell’Istituto, dottoressa Angela Ricci, ha ammonito: «Il diabete raddoppia il rischio di patologie cerebrovascolari; è importante prevenire e monitorare il paziente diabetico per assicurarsi che non ci siano conseguenze e rischi maggiori, se non addirittura fatali, per la sua salute. In questo periodo siamo nel mezzo di un’impennata del numero di persone con questa patologia, che ha strettissime relazioni con le malattie cerebrovascolari». È indispensabile anche diffondere insieme alla prevenzione la cultura della corretta alimentazione. Il professor Giuseppe Lembo ha coordinato il gruppo di ricerca dell’Istituto Neuromed in uno studio epidemiologico sugli abitanti delle zone rurali del Molise che ha rivelato come queste persone non siano protette dal rischio cerebrovascolare, infatti, il 5% di loro, di età superiore a 40 anni, nella vita ha subito un attacco ischemico cerebrale transitorio. L’ictus è la terza causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie, in Italia e negli altri Paesi industrializzati ed è responsabile di circa 400mila morti all’anno nell’Unione Europea, rappresentando il 10-12% di tutti i decessi.

 
Fonte: 16 novembre, agi.it

Potrebbero interessarti

  • 29 aprile 201811th Italian Diabetes & Obesity Barometer ReportPresentato a Roma il 17 aprile 2018, il Rapporto Annuale della Fondazione IBDO fotografa la situazione italiana, con un focus particolare sulle singole regioni, di diabete tipo 2 e obesità (diabesità), due patologie in crescita che molto spesso si associano nella stessa persona, aumentando notevolmente i rischi di ulteriori comorbidità, riduzione della qualità e dell’aspettativa di […] Posted in Italia
  • 19 maggio 2018Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018Il nuovo algoritmo per il trattamento del diabete tipo 2, proposto negli Standard di cura 2018, vede ancora ben salda in pole position la metformina, farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete di tipo 2 in tutti gli stadi e finché possibile. Qualora la monoterapia con metformina non fosse sufficiente a ottenere o mantenere un buon controllo metabolico, è necessario associare […] Posted in Terapia
  • 18 maggio 2018I vaccini raccomandati nelle persone con diabetePer la prima volta, le vaccinazioni sono incluse a pieno titolo anche nelle raccomandazioni degli Standard di Cura del Diabete Mellito, le Linee Guida italiane redatte in maniera congiunta dalle due società scientifiche SID e AMD, di cui è stata appena pubblicata la revisione 2018. Posted in Terapia