L’insufficienza venosa cronica (IVC): che cos’è?

Gambe stanche e pesanti? Caviglie gonfie e doloranti? Strani formicolii? Varici e capillari in evidenza? Il diabete, così come sovrappeso e obesità possono favorirla.

 

Le nostre vene: lo sai a cosa servono?

Le vene riportano il sangue che ha attraversato i tessuti ed è privo di ossigeno verso il cuore. Sono canali più o meno ampi, dalla parete molto sottile. Le vene devono contrastare la forza di gravità, aiutate dai muscoli delle gambe che, contraendosi,  esercitano una compressione sulle pareti venose forzando il sangue a salire verso l’alto. All’interno delle vene, speciali valvole impediscono al sangue di tornare indietro.

Che cos’è l’insufficienza venosa cronica (IVC)

L’insufficienza venosa cronica è il disturbo venoso più diffuso nella popolazione generale, con un’incidenza del 15-30%: circa il 40% delle donne e il 25% degli uomini ne soffre. Quasi il 50% delle persone presenta varici e circa il 27% dolore Nella IVC, il ritorno venoso è inadeguato, per inefficienza delle valvole, e il sangue tende a ristagnare nelle vene delle gambe, dando luogo a gonfiore, pesantezza, formicolii, edema delle caviglie e altri sintomi (vedi dopo).

Le vene perdono elasticità con l’avanzare dell’età o per altri fattori (vedi dopo) e le valvole iniziano a non funzionare più correttamente.
L’inefficienza delle valvole (incontinenza venosa) si verifica più comunemente nella safena, una delle vene più grandi, nella quale confluiscono molte vene superficiali. Queste ultime possono dilatarsi e infiammarsi e diventare facilmente visibili attraverso la cute: ecco le cosiddette vene varicose (varici) che assumono un aspetto bluastro e tortuoso, di consistenza molle.

 

vena safena

 

La vena safena decorre dall’inguine lungo tutta la gamba e le valvole difettose si trovano solitamente nella parte alta, verso l’estremità superiore del vaso.

 

 

 

 

 

Fonte immagine: Proogetto Asco


 

 

Fonti

– Sandra Lorenzi – Le patologie dermatologiche da insufficienza venosa 
– MANUALE DI ANGIOLOGIA PER LO STUDENTE DI MEDICINA
–  Insufficienza venosa cronica (I.V.C.)  – La diagnosi. Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Catania
– Humanitas Gavazzeni – L’insufficienza venosa cronica
– Progetto ASCO – Insufficienza Venosa Cronica
– Nicola Renzo Laurora – Malattia venosa cronica

Potrebbero interessarti

  • 15 marzo 2019Vene varicose: nuove modalità d’intervento mininvasiveVarici o vene varicose: interessano almeno il 40% delle donne e il 20-30% della popolazione in generale. Esistono trattamenti per prevenirle e per contrastarne il peggioramento ma, quando ormai le varici si sono formate, la chirurgia è la terapia definitiva. Oggi sono disponibili modalità d’intervento mininvasive (termoablazione con laser o radiofrequenza) rispetto alla chirurgia […] Posted in Varici e insufficienza venosa cronica
  • 6 maggio 2019Occhio secco: campagna di prevenzione e cura 2019Il Centro Italiano Occhio Secco (CIOS) di Milano, in collaborazione con la Clinica Oculistica dell’Università dell’Insubria di Varese, promuove dall’8 maggio al 14 giugno 2019 il Mese della Prevenzione e Diagnosi della Sindrome dell’Occhio Secco. La Campagna si propone di sensibilizzare la popolazione sul problema dell’occhio secco e stimolarla a farsi visitare, dopo lo screening, dai […] Posted in EVENTI - 2019
  • 6 aprile 2019L’inchiesta della SID sull’Italia del diabeteLa Società Italiana di Diabetologia ha di recente presentato i risultati di un’indagine condotta sulle differenze regionali nell’accesso a farmaci, presidi e servizi per il paziente con diabete. Di seguito quanto affermato dal Presidente della SID, prof. Francesco Purrello, che sottolinea l’ampia variabilità, a macchia di leopardo, che esiste  tra una Regione e l’altra del nostro Paese. Posted in Assistenza e diabete