Diabete tipo 2 e attività in acqua: benefica per cuore, vasi e non solo

Diabete tipo 2 e attività in acqua: benefica per cuore, vasi e non solo

Con la consulenza del dr. Matteo Cammarata**, Specialista in Scienze Motorie, Stilnuovo Palestra della Salute, Firenze

 

Le attività in acqua, sia in sospensione come il nuoto che toccando il fondo, come camminare o acquagym sono attività efficaci per migliorare il controllo della glicemia tanto quanto altri tipi di allenamento che magari piacciono di meno. È quanto è emerso da una metanalisi condotta dall’Università di Alberta, in Canada, pubblicata nel luglio 2017 su Acta Diabetologica e confermato anche da ulteriori studi successivi.

 

L’obiettivo dello studio

Il presupposto da cui sono partiti gli studiosi canadesi era capire come mai pur sapendo che l’attività fisica regolare intesa in palestra o outdoor sottoforma di camminate o jogging etc siano benefiche, solo il 30% delle persone con diabete di tipo 2 le pratica con costanza. Gli autori volevano approfondire le ragioni ed evidenziare i vantaggi di attività alternative come appunto le attività e gli sport acquatici.

Sono stati quindi raccolti e valutati i risultati di nove studi precedenti che analizzavano gli effetti degli esercizi in acqua in particolare su due indicatori del controllo glicemico: emoglobina glicata (HbA1c) e glicemia a digiuno.

Il campione globale ha coinvolto 222 pazienti adulti con diabete di tipo 2. In particolare, tre analisi hanno messo a confronto l’attività fisica in acqua con quella praticata a terra.

 

I benefici dell’attività acquatica

Dopo otto-dodici settimane, i risultati hanno evidenziato che coloro che praticavano con regolarità attività acquatiche avevano livelli più bassi di emoglobina glicata – un importante indicatore della glicemia degli ultimi 3 mesi – simili a quelli di chi effettuava altri tipi di attività fisica. Non solo: in alcuni dei partecipanti si osservavano anche miglioramenti di pressione sanguigna, colesterolo e trigliceridi.

Altri studi precedenti e successivi hanno dimostrato come l’attività fisica strutturata in acqua produca effetti benefici su cuore e vasi e sul profilo metabolico, sia sicura e migliori la tonicità muscolare, il buon umore e la qualità della vita nei soggetti con diabete di tipo 2.

L’obiettivo degli studiosi è ora quello di avviare studi più a lungo termine sugli effetti nel tempo delle attività in acqua sul diabete di tipo 2.

 

Avanti e indietro nell’acqua, gradualmente

Per stimolare la circolazione sanguigna e avere un approccio delicato, è bene immergersi in modo graduale: fino alle caviglie per la prima fase di riscaldamento, poi aumentare il passo con l’acqua sino ai polpacci, proseguire con l’immersione fino ai glutei e alla vita e concludere con una fase di rilassamento tornando con l’acqua fino a polpacci e poi alle caviglie.

  • L’acqua alle caviglie stimola in modo delicato abituandoci al nuovo ambiente e al cambio di temperatura
  • l’acqua alle ginocchia consente di aumentare il lavoro muscolare delle cosce
  • l’acqua alla vita diminuisce il peso corporeo che grava sugli arti inferiori

 

L’attività in acqua è un utile rimedio se si hanno problematiche articolari

Alleviare il peso corporeo su queste articolazioni permette di poter lavorare senza sovraccaricarle e continuare ad essere attivi. È sempre bene però rivolgersi al proprio medico competente per avere delle indicazioni precise su come gestire la propria situazione.

Fare attività fisica immersi nell’acqua è ottimale e stimolante anche per chi è in sovrappeso/obesità o magari non sa nuotare: in questo modo ci si può allenare, sfruttare tutti i benefici dell’acqua senza dover gestire tutto il proprio peso corporeo, che se elevato può rendere difficoltosa e più frustrante l’attività fisica fuori dall’acqua.

L’attività in acqua può essere certo un modo diverso e divertente per mantenersi attivi ma gli effetti si ottengono comunque solo con impegno e costanza! Non scordiamoci che solo con una adeguata programmazione degli stimoli allenanti potremo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. E questo vale per tutti!

Un’ultima cosa: quando ci si immerge, più o meno in profondità, occorre ricordarsi sempre di proteggersi con un adeguato filtro solare in base al proprio fototipo: i riflessi dell’acqua aumentano l’effetto dei raggi UV. Tutte le attività andrebbero fatte nelle ore più fresche, al mattino o nel tardo pomeriggio e non nelle ore centrali della giornata, quando i raggi solari sono più penetranti.

 

Per le attività subacquee, vedi:
Attività subacquea, empowerment e mindfulness per migliorare l’autogestione del diabete »

Nuoto e subacquea, ok anche nei bambini con diabete tipo 1 »

 

VUOI INIZIARE UN’ATTIVITÀ FISICA E NON SAI DA CHE PARTE INIZIARE?
SONO ANNI CHE NON FAI REGOLARMENTE UN’ATTIVITÀ FISICA?
Chiedi consiglio al dr. Matteo Cammarata per impostare un programma.

Ecco tutti i riferimenti per i contatti

@stilnuovohealthfitnessclub
055 573683 – 393 941 0448
info@stilnuovo.orgwww.stilnuovo.org


SEI GIÀ ALLENATO? DAI UN’OCCHIATA ALLE LEZIONI DEL DR. CAMMERATA 
PER LE PERSONE CON DIABETE TIPO 2

Lezione 1 → https://www.diabete.com/diabet-health-2-matteo-lezione-1-diabete-tipo-2/

Lezione 2 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-2-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 3 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-3-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 4 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-4-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 5 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-5-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 6 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-6-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 7 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-7-lezione-matteo-diabet-health-2/

Lezione 8 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-8-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

Lezione 9 → https://www.diabete.com/allenamento-diabete-tipo-2-la-9-lezione-con-matteo-diabet-health-2/

 

 

References

– B Rhett Rigby, Janie Bolte et at – Cardiorespiratory Responses During Aquatic Treadmill Exercise and Land Treadmill Exercise in Older Adults With Type 2 DiabetesJ Sports Med Phys Fitness 2018 Sep;58(9):1331-1338

– Jordan L Rees, Steven T. Johnson Norm, G Boul – Aquatic exercise for adults with type 2 diabetes: a meta-analysis. Acta Diabetol 2017 Jul 10

– Rigby BR et al – Cardiorespiratory responses during aquatic treadmill exercise and land treadmill exercise in older adults with type 2 diabetes. J Sports Med Phys Fitness 2017 Jul 5

– Barakat R et al – Influence of Land or Water Exercise in Pregnancy on Outcomes: A Cross-sectional Study. Med Sci Sports Exerc 2017 Jul;49(7):1397-1403

– Liubaoerjijin Y et al – Effect of aerobic exercise intensity on glycemic control in type 2 diabetes: a meta-analysis of head-to-head randomized trials. Acta Diabetol 2016 Oct;53(5):769-81

– Delevatti RS et al – Glucose control can be similarly improved after aquatic or dry-land aerobic training in patients with type 2 diabetes: A randomized clinical trial. J Sci Med Sport 2016 Aug;19(8):688-93

– Cugusi L – Effects of an aquatic-based exercise program to improve cardiometabolic profile, quality of life, and physical activity levels in men with type 2 diabetes mellitus. PM R 2015 Feb;7(2):141-8

 

 

**  Fosse solo una palestra, non si chiamerebbe Stilnuovo. La squadra di professionisti di Stilnuovo, composta da tecnici federali, laureati e specializzati in scienze motorie, progetta, realizza e promuove attività motorie e sportive caratterizzate in particolare da progressioni e protocolli di allenamento mirati alla prevenzione al fine di mantenere un buono stato di salute dei propri tesserati-iscritti. Nel farlo, Stilnuovo, la palestra della salute, si affida a una continua ricerca tecnico-scientifica, all’utilizzo di tecnologia all’avanguardia, alla collaborazione con il mondo sanitario ed universitario, alla cura degli elementi ludico-ricreativi propri dello sport e all’estrema attenzione nell’architettura dei nostri ambienti. Non dimentichiamo l’importanza di creare emozioni, proponendo esperienze fitness dinamiche e coinvolgenti, per trasmettere così l’importanza del movimento a tutti i livelli, indipendentemente dall’età o dalle qualità fisiche. Diffondiamo la cultura dello sport e promuoviamo la pratica di esso come fattore di formazione e di benessere psico-fisico, morale e sociale. Mettiamo lo sport al servizio della cultura e della salute al fine di migliorare la qualità della vita… Health Sport Fitness.

 

Potrebbero interessarti