Diabete.com - Riparte alla grande l'avventura del Team Novo Nordisk, alla Milano-Sanremo 2021

Riparte alla grande l’avventura del Team Novo Nordisk, alla Milano-Sanremo 2021

Finalmente ci siamo! Si riparte con una delle più importanti e storiche corse del ciclismo e il Team Novo Nordisk ci sarà, la prima squadra al mondo di ciclisti professionisti con diabete tipo 1 partecipa alla sua sesta Classicissima, la Milano-Sanremo. Ritorniamo sul vecchio percorso a un pezzo della storia del ciclismo internazionale. In bocca al lupo a tutti gli atleti! Nonostante la malattia si può continuare a vivere con serenità e si può anche essere dei grandi campioni, capaci di affrontare grandi sfide come la Classica delle Classiche di Primavera.

 

“ Vogliamo continuare a ispirare, educare e incoraggiare le persone con diabete in tutto il mondo, portando il nostro messaggio di speranza, soprattutto nell’anno in cui si celebrano il centenario della scoperta dell’insulina: 1921-2021 “ sottolineano gli atleti del TNN.

Nel 2021, anno in cui si celebra il Centenario della scoperta dell’insulina (1921-2021), il Team Novo Nordisk torna a pedalare nella classica di apertura della stagione ciclistica World Tour: la Milano-Sanremo 2021, che dopo l’inedita parentesi dell’agosto 2020, causa Covid-19, si svolgerà, come da tradizione, il sabato del fine settimana di inizio primavera, il 20 marzo. Quest’anno, non potendo tifare ai bordi delle strade, lungo il percorso, sarà possibile godersi tutta la gara direttamente in live sui canali Rai e su Eurosport.  Gli atleti avranno tutta la vetrina possibile per andare in fuga.

 

La nascita del Team Novo Nordisk

Nata nel dicembre 2012, da un’idea di Phil Southerland, CEO del Team Novo Nordisk, condivisa prontamente dall’azienda danese, la squadra è cresciuta di successo in successo, motivata da un obiettivo ben preciso: ispirare, educare e incoraggiare le persone con diabete tipo 1 in tutto il mondo. Se, infatti, cento anni fa, era quasi impensabile che un bambino sopravvivesse alla diagnosi di diabete tipo 1, grazie alla scoperta dell’insulina, il diabete è diventato una condizione con cui poter convivere, un compagno di viaggio nel percorso della vita.

Nonostante l’innovazione medica degli ultimi 100 anni, tuttavia, ancora oggi la diagnosi di diabete tipo 1 ha spesso un impatto drammatico sulla famiglia, sconvolgendone la normalità. Il Team Novo Nordisk, con le storie dei suoi atleti e delle loro imprese sportive vuole dare un messaggio di speranza ai genitori, e a tutte le persone con diabete tipo 1.

 

Un team molto coeso e molto amato, in tutto il mondo!

«Partecipare alla Milano-Sanremo è di per sé un’enorme soddisfazione per tutti i ciclisti», spiega Vassili Davidenko, il non dimenticato campione, oggi Senior Vice President of Athletics & General Manager Team Novo Nordisk. «Tornarvi per la sesta volta, soprattutto quest’anno, in concomitanza con la celebrazione dei 100 anni dalla scoperta dell’insulina, è da brividi», aggiunge «siamo qui per competere con tutti gli altri ma a portare anche un messaggio importante a tutte le persone, i  bambini, gli adolescenti che vivono con il diabete tipo 1: che devono continuare a credere nei propri sogni e nelle proprie capacità, non mollare mai. I nostri ragazzi sono un esempio di quello che è possibile fare con il diabete. Siamo pronti anche per loro».

E questo, non solo per gli atleti e lo staff del Team, ma anche per gli 8.5 milioni di fan che lo seguono sui canali social detto per inciso il numero dei follower del Team su Facebook è di quattro volte superiore a quello dell’insieme di tutte le squadre del World Tour – e per tutte le persone che convivono con il diabete di tipo 1: 3,5 milioni solo in Italia e circa 400 milioni in tutto il mondo.

«Agli inizi della nostra avventura – ricorda Phil Southerland – esisteva qualche pregiudizio: qualcuno pensava che i ragazzi del Team non avrebbero mai potuto gareggiare come atleti professionisti. Oggi questi atleti si preparano a partecipare ancora una volta alla Milano-Sanremo, pronti a dare il massimo e a farsi notare.»

 

In fuga dai pregiudizi sul diabete

Nella formazione 2021, alla Milano-Sanremo, due italiani: Andrea Peron, 32 anni da Camposanpiero, Padova, veterano della squadra e della Classicissima, e il più giovane Umberto Poli24 anni da Verona. Entrambi sono stati già autori di epiche fughe, durate centinaia di chilometri, nelle precedenti edizioni della corsa. «Questi ragazzi, e ogni atleta del Team, possono essere d’esempio e ispirazione per tutti, e crediamo possano non solo sensibilizzare e cambiare i pregiudizi verso il diabete tipo 1, ma anche passare un messaggio importante al pubblico della Milano-Sanremo, fatto anche di tantissimi bambini e adolescenti. E oggi più che mai, visto ciò che stiamo vivendo, c’è bisogno di messaggi positivi, che ispirano e motivano ad andare avanti nonostante gli ostacoli che la vita, a volte, ha in serbo», dichiara Massimo Podenzana, Direttore sportivo del Team Novo Nordisk.

Alla presentazione del Team Novo Nordisk 2021, questa mattina in videoconferenza, hanno partecipato, e formulato il loro augurio, numerosi rappresentanti delle istituzioni, dello sport e del mondo del diabete: dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò, al campione olimpico e Sottosegretario allo sport di Regione Lombardia, Antonio Rossi, all’On. Roberto Pella, Presidente Intergruppo Parlamentare Obesità e Diabete, all’On. Emanuela Baio e ai presidenti delle società scientifiche e professionali, delle associazioni pazienti e delle organizzazioni di sportivi e ciclisti con diabete.

Quest’anno il livello è davvero altissimo, andare in fuga sarà complicato. Tutti insieme faremo il tifo per questi splendidi atleti e saremo certamente in moltissimi. Sostienili anche tu!

 

 

LEGGI ANCHE

“Fuga. Due ruote, la strada, il diabete”

VAI AGLI ALTRI ARTICOLI DELLO SPECIALE TEAM NOVO NORDISK

 

 

 

Potrebbero interessarti