Articoli

Metformina, dieta e cancro

Metformina, dieta e cancro

Una dieta che abbassi la glicemia insieme all’assunzione di metformina possono far “morire di fame” le cellule tumorali. È quanto emerge dai risultati di una ricerca italiana sostenuta dalla Fondazione AIRC e pubblicata sulla prestigiosa rivista Cancer Cell. Un gruppo di ricercatori coordinati dal dr.  Saverio Minucci, Direttore del Programma Nuovi Farmaci dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) e Professore Ordinario di Patologia Generale dell’Università degli Studi di Milano (in collaborazione con il gruppo di Marco Foiani, Direttore Scientifico dell’IFOM e Professore Ordinario di Biologia Molecolare dell’Università degli Studi di Milano), ha scoperto un inedito meccanismo molecolare in grado, se attivato, di far morire “di fame” le cellule tumorali.

Continua a leggere

Nefropatia diabetica: lavoro di squadra a protezione del rene

Nefropatia diabetica: lavoro di squadra a protezione del rene

Alla chiusura del convegno ‘Panorama Diabete’ (Riccione, 8-13 marzo 2019) e alla vigilia della “Giornata Mondiale del Rene” (World Kidney Day, 14 marzo 2019), diabetologi e nefrologi hanno annunciato una nuova alleanza per prevenire la malattia renale che ha già portato a due passi concreti: il primo, la creazione di un gruppo di lavoro intersocietario. Il secondo, l’organizzazione di un prossimo simposio congiunto tra le due società scientifiche, la Società Italiana di Diabetologia (SID) e la Società Italiana di Nefrologia (SIN) che si terrà mercoledì il 2 ottobre 2019, a Rimini, in apertura del 60° Congresso Nazionale SIN (Rimini, 2-5 ottobre 2019).

Continua a leggere

AMD sollecita l’uso appropriato dei nuovi antidiabetici, dati alla mano

AMD sollecita l’uso appropriato dei nuovi antidiabetici, dati alla mano

Quasi 1.000 morti in meno ogni anno se i nuovi farmaci antidiabetici fossero impiegati in tutti i pazienti eleggibili al trattamento. Secondo gli Annali 2018 dell’AMD, Associazione Medici Diabetologi, con un impiego più appropriato degli SGLT2 inibitori, ogni anno potrebbero essere evitate 363 morti per tutte le cause (di cui ben 307 per cause cardiovascolari) e 201 ospedalizzazioni per scompenso, e con l’uso adeguato degli agonisti del recettore GLP-1, 539 morti e 404 ospedalizzazioni.

Continua a leggere

Diabete: uno tzunami che non accenna a diminuire

Diabete: uno tzunami che non accenna a diminuire

Secondo l’ultimo Rapporto Arno Diabete (2017), nell’arco degli ultimi vent’anni la prevalenza del diabete è quasi raddoppiata e attualmente è del 6,34 per cento su scala nazionale. Gli esperti stimano, tuttavia, che i casi di diabete non riconosciuto rappresentino il 20 per cento del totale (in pratica 1 caso di diabete su 5 sarebbe non diagnosticato e non riconosciuto) e questo porta le stime di prevalenza di questa condizione nel nostro Paese all’8 per cento circa. Il che, tradotto in cifre, equivale ad una popolazione di 4 milioni di persone con diabete in Italia ai quali aggiungere 1 milione di diabetici che ignorano la loro condizione.

Continua a leggere

La terapia del diabete di tipo 2 con metformina

La terapia del diabete di tipo 2 con metformina

In Italia, circa il 60% delle persone con diabete tipo 2 prende metformina da sola o con altri farmaci (molti dei nuovi farmaci sono associati a metformina nella stessa pastiglia). La metformina è un farmaco per il diabete tipo 2 usata da oltre 50 anni ma sempre basilare nella terapia di questo tipo di diabete, come confermato anche nelle ultime linee guida SID-AMD, 2018.

Continua a leggere

Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018

Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018

Il nuovo algoritmo per il trattamento del diabete tipo 2, proposto negli Standard di cura 2018, vede ancora ben salda in pole position la metformina, farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete di tipo 2 in tutti gli stadi e finché possibile. Qualora la monoterapia con metformina non fosse sufficiente a ottenere o mantenere un buon controllo metabolico, è necessario associare un secondo farmaco.

Continua a leggere

Potenziale effetto protettivo della metformina nelle donne con diabete di tipo 2 e tumore al seno

Potenziale effetto protettivo della metformina nelle donne con diabete di tipo 2 e tumore al seno

La metformina rappresenta la terapia farmacologica di prima scelta nel diabete di tipo 2, da sola o in associazione ad altri antidiabetici, quando le modifiche dello stile di vita (alimentazione ed attività fisica in primis) non siano sufficienti. Oltre all’azione ipoglicemizzante, alla metformina sono state attribuite e documentate numerose altre attività come il miglioramento dell’assetto metabolico e della funzione dell’apparato riproduttivo nelle donne con Sindrome dell’Ovaio Policistico.

Continua a leggere

Metformina nelle donne con precedente diabete gestazionale: previene il diabete?

Metformina nelle donne con precedente diabete gestazionale: previene il diabete?

La somministrazione di metformina a lungo termine (15 anni) in donne che hanno sofferto di diabete gestazionale durante la gravidanza sembra essere particolarmente efficace nel prevenire l’insorgenza di diabete di tipo 2, e potrebbe giustificare un maggiore utilizzo preventivo nelle donne a rischio elevato.

Continua a leggere

DT2, opportuna un’apertura alla prescrizione dei farmaci innovativi dagli MMG

DT2, opportuna un’apertura alla prescrizione dei farmaci innovativi dagli MMG

Il Presidente dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) Mannino: “Condividiamo le argomentazioni dell’On. Gelli nell’interrogazione parlamentare sulla prescrivibilità dei DPP-4I da parte dei Medici di Medicina Generale”.

Continua a leggere

Metformina può rallentare le placche aterosclerotiche negli uomini con prediabete

Tale evidenza è emersa in un recente studio americano pubblicato sulla prestigiosa rivista Circulation che ha indagato gli effetti del farmaco su oltre 2 mila soggetti in prediabete.

Continua a leggere

Metformina: migliore prognosi nei pazienti con diabete tipo 2 e patologie associate

Metformina: migliore prognosi nei pazienti con diabete tipo 2 e patologie associate

I pazienti con diabete di tipo 2 avanzato raramente hanno una sola malattia cronica da gestire. Alcune comorbidità (malattie associate) come l’insufficienza renale o epatica e l’insufficienza cardiaca congestizia riducono fortemente il numero di farmaci da poter utilizzare per tenere sotto controllo i valori della glicemia in modo efficace e sicuro.

Continua a leggere

Quando è indicata la metformina a lento rilascio?

Quando è indicata la metformina a lento rilascio?

In tutto il mondo, la metformina a rilascio immediato viene impiegata in clinica da molti anni e rappresenta tuttora il trattamento di prima scelta e di riferimento per i pazienti con diabete mellito di tipo 2. Tuttavia, si è osservato che alcuni pazienti non riescono ad assumere dosi adeguate di farmaco per problemi di tollerabilità gastrointestinale e aderenza alla terapia.

Continua a leggere

Il GelShield Diffusion System: quali i vantaggi?

Il GelShield Diffusion System: quali i vantaggi?

Il GelShield Diffusion System è un sistema di rilascio che sfrutta una tecnologia d’avanguardia e che ha consentito di mettere a punto la formulazione di metformina a lento rilascio.

Continua a leggere

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

Dal 23 giugno 2016, la nuova formulazione del farmaco base della cura del diabete di tipo 2 viene finalmente promossa in Classe A e quindi sarà rimborsata dal Servizio Sanitario Nazionale. Una decisione molto attesa, sia dai medici che dai pazienti con DT2, considerando i significativi vantaggi.

Continua a leggere

Il trattamento del diabete

La cosa più importante da fare quando si scopre di avere il diabete è informarsi in modo adeguato su questa malattia e stabilire con il proprio specialista quale terapia sia più indicata.

Continua a leggere

Metformina: la monoterapia di scelta nel diabete di tipo 2

La metformina in monoterapia per il diabete di tipo 2 si è rivelata ancora una volta  più efficace e con un effetto più duraturo rispetto ad altri farmaci ipoglicemizzanti come sulfaniluree o meglitinide.

Continua a leggere

Diabete tipo 2. Arriva anche in Italia una nuova terapia orale derivata dalla corteccia dell’albero di mele

Dapagliflozin è stato sviluppato a partire dalla florizina, una sostanza naturale estratta dalla corteccia degli alberi di mele.

Continua a leggere

,

Quanto aderisci al tuo programma di cura?

Spesso si ha una percezione di aderire al proprio programma di cura maggiore di quella che effettiva. Stampa la scheda, provando a rispondere alle domande e osserva il profilo che ne deriva.

Continua a leggere

Farmaci ipoglicemizzanti orali

Esistono diverse classi di farmaci ipoglicemizzanti per i diabetici che offrono al medico la possibilità di differenziare la terapia e di personalizzarla in base alle esigenze e alla risposta della singola persona diabetica.

Continua a leggere

Il piede ischemico

Lo scarso apporto di sangue (ischemia) è la conseguenza del restringimento dei vasi sanguigni che si verifica nel piede ischemico diabetico dovuto a placche di lipidi e altre sostanze che si accumulano nel lume vasale, restringendone il calibro.

Continua a leggere

Il diabete di tipo 2 peggiora nel tempo?

Il diabete di tipo 2 ha un decorso progressivo, ma oggi esistono nuove terapie per bocca e per via iniettiva che sembrano rallentare o addirittura arrestare il declino del pancreas del paziente diabetico (inibitori dell’enzima DPP-4, analoghi dei recettori del GLP-1).

Continua a leggere

Diabete di tipo 2: metformina è il farmaco di elezione

I principali farmaci contro il diabete riducono i livelli di emoglobina glicata (HbA1c) in misura simile, ma metformina si distingue per il benefico effetto sul peso corporeo e sul profilo lipidico del paziente.

Continua a leggere

Novità per il diabete: bustine solubili e glucometri

Ogni giorno un paziente diabetico assume almeno 6,2 farmaci per la cura del diabete e di altre patologie, ma oltre un terzo dei diabetici dimenticano almeno quattro volte al mese la pastiglia per la glicemia e in più, questa pastiglia è difficile da deglutire a causa delle sue notevoli dimensioni.

Continua a leggere

Diabete: la terapia personalizzata fa scuola nel mondo

È “made in Italy” il modello di cura personalizzato del diabete che potrebbe essere implementato a livello internazionale: la notizia viene da Lisbona, dove si sta svolgendo il 47° Congresso della European Association for the Study of Diabetes (EASD).

Continua a leggere

Rimborsato il farmaco per il diabete

A Milano, durante un convegno di diabetologi è stato annunciato che l’acarbosio, uno dei principi attivi per trattare il diabete di tipo 2 insieme alla metformina, è stato finalmente inserito nei farmaci di fascia A, quelli a totale rimborso del Servizio Sanitario Nazionale.

Continua a leggere

Diabetici interrompono la cura a base di metformina per il cattivo odore del farmaco

Il cattivo odore della metformina potrebbe essere l’elemento responsabile per l’interruzione della terapia da parte di molti pazienti con diabete di tipo 2.

Continua a leggere

Tenere lontano il diabete per 10 anni si può ma solo con uno stile di vita corretto

I benefici apportati dai cambiamenti nello stile di vita e dalle cure a base di metformina  per prevenire o ritardare l'insorgenza del diabete di tipo 2 possono durare anche 10 anni, queste le conclusioni del Diabetes Prevention Program Outcomes Study pubblicate recentemente sulla rivista The Lancet.

Continua a leggere